Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



CRISTALLOTERAPIA: le proprietà delle pietre utili al benessere di corpo e mente

Pubblicato da Beatrice Elerdini il

CristalloterapiaAvete mai sentito parlare di cristalloterapia? Si tratta di una pratica che utilizza l'energia dei cristalli per eliminare disturbi o malesseri. Rientra tra le moderne tecniche new age, tuttavia le sue origini arrivano da molto lontano. Sin dall'epoca degli Egizi infatti, le pietre presenti in natura venivano impiegate per migliorare lo stato di salute fisico e mentale degli individui.

Nel mondo classico e nel Medioevo, si riteneva che le pietre avessero un preciso influsso terapeutico, ognuna in grado di agire su specifiche patologie. Si trovano informazioni sulla cristalloterapia ad esempio, nella Naturalis historia di Plinio o nel trattato Sulle rocce di Teofrasto.

E' un mondo ricco e variopinto quello dei cristalli, intessuto anche di affascinanti leggende.  Ancora oggi le proprietà di queste pietre sono molto apprezzate, anche se, è doveroso sottolinearlo, non esiste al momento alcun riscontro scientifico.

In natura esistono innumerevoli tipi di cristalli, alcuni sono difficili da reperire, altri invece, come l'ametista o il quarzo, sono comuni e anche piuttosto economici. Siete curiosi di conoscere quali sono le loro proprietà sul corpo e la mente? Scopriamole insieme.

pietra ametista

L'AMETISTA IN CRISTALLOTERAPIA

Iniziamo parlando della pietra più comunemente impiegata in cristalloterapia: l'ametista. Appartiene alla famiglia dei quarzi cristallini e il suo elemento è l'acqua. Il chakra a cui si connette è il settimo, quello che controlla il sistema nervoso e il cervello. Viene impiegato specialmente per chi ha bisogno di ritrovare la pace e la serenità. Agisce infatti sulla sfera delle emozioni e della femminilità.

Durante una seduta di cristalloterapia con ametista potrete allontanare stress e ansia. Alla fine avrete la piacevole sensazione di un equilibrio ritrovato. Inoltre questa pietra dal tipico colore violaceo ha la capacità di regolare la flora batterica e il riassorbimento dei liquidi. Provate a indossare sempre un bracciale o una collana di ametiste, noterete presto dei benefici. Se invece la porrete sotto al cuscino favorirà il vostro sonno.

pietra quarzo rosa

IL QUARZO ROSA IN CRISTALLOTERAPIA

Il quarzo rosa è connesso al quarto chakra, ovvero quello associato al sistema cardiocircolatorio, ai polmoni e al petto. Questo cristallo è in grado di agire sul cuore sia in senso stretto, sia in termini di emozionalità. E' capace di riequilibrare le nostre emozioni, riducendo quelle negative come la rabbia e la gelosia e regalando un senso di rilassamento diffuso. Qualcuno azzarda che sia un valido alleato nella ricerca dell'anima gemella...

Il quarzo rosa è spesso utilizzato nella meditazione: viene posto sul chakra del cuore per ottenere energia, benessere e serenità.

pietra acquamarina

ACQUAMARINA IN CRISTALLOTERAPIA

L'acquamarina è un'affascinante e preziosa pietra azzurra legata al Chakra della Gola. Definita anche la 'Pietra del Coraggio', è in grado di contrastare l'ira, favorendo la forza della mente e le capacità intellettive. In perfetta armonia col mare, con il quale condivide il colore, consente di mettersi 'in comunicazione e armonia' con le balene e i delfini.

 

LA CORNIOLA IN CRISTALLOTERAPIA

La corniola si collega al secondo chakra e quindi agli organi sessuali. Rappresenta lo Yin e Yang, gli antipodi, gli opposti, ovvero l'uomo e la donna. Sin dai tempi antichi, veniva utilizzata come amuleto contro le energie negative e per stimolare la fecondità. I suoi benefici però, non si esauriscono qui: rafforza anche la vista, le gengive e rivitalizza la pelle. Per quanto riguarda la sfera psichica, è efficace nella risoluzione rapida dei problemi, aumenta il coraggio e la stima in se stessi, contemporaneamente riduce sentimenti nocivi come l'invidia, la gelosia e l'odio.

pietra lapislazzuli

I LAPISLAZZULI IN CRISTALLOTERAPIA

Il lapislazzuli è una pietra blu intenso, legata al chakra del terzo occhio e alla ghiandola pineale, nonché al quinto chakra e alla ghiandola tiroidea. Viene utilizzata principalmente per ridurre la rabbia e la frustrazione, aumentando la fiducia in se stessi. Inoltre favorisce la concentrazione e come tutte le pietre blu è in grado di agire sulla gola. E' una gemma indicata per le donne che hanno bisogno di regolarizzare il ciclo mestruale e intendono dare una 'scossa' alla propria carica sessuale.  Infine per molti ha una valenza spirituale: illumina il cammino di chi la indossa e aiuta a scoprire la verità.

 

L'OCCHIO DI TIGRE IN CRISTALLOTERAPIA

L'occhio di tigre è associato al terzo chakra e quindi alla pelle, ai muscoli, allo stomaco e al fegato. E' molto preziosa, in cristalloterapia viene utilizzato per stimolare e tonificare il fegato, nonché la milza, il pancreas, lo stomaco e l'intestino. Inoltre è un autentico toccasana per le persone che soffrono di bronchite cronica e asma. E' anche capace di curare il raffreddore e combattere il mal di testa.

E' una pietra che dona energia e forza ai muscoli, ma anche alla mente: aiuta infatti a ridurre lo stress e a ad affrontare con maggior vigore i momenti difficili e impegnativi. Portatela sempre con voi, mettetela in una tasca, vi donerà ottimismo!

pietra giada verde

LA GIADA IN CRISTALLOTERAPIA

La giada è legata al quarto chakra, quindi al sistema circolatorio ma ha un 'occhio di riguardo' anche per i polmoni e la zona del petto. Non solo, è utile per rafforzare l'intero sistema immunitario e combattere la ritenzione idrica.

Nella cristalloterapia viene usata per contrastare le infezioni batteriche e il dolore. Per questo viene frequentemente utilizzata nelle sedute di auto-guarigione.

Per quanto riguarda invece la sfera psichica, è utile nel ridurre lo stress e la paura, inoltre favorisce il superamento dei conflitti interiori. Effettua una vera e propria purificazione della mente. Permette inoltre di agire e prendere decisioni importanti con maggior serenità.

 

L'EMATITE IN CRISTALLOTERAPIA

L'ematite in natura ha un colore grigio scuro, ma dalla sua lavorazione si ottiene una polvere rossastra che si connette al primo chakra. E' un'arma preziosa per i giovani studenti: è capace di stimolare le capacità mnemoniche, favorendo l'apprendimento. Non solo, è utile per rafforzare i muscoli e favorire l'assorbimento del ferro. Valido alleato soprattutto per le donne, che sovente soffrono di anemia e dolori mestruali.

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati