Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



ESERCIZI YOGA PER LO STRESS E L'ANSIA: LE 5 MIGLIORI POSIZIONI

Pubblicato da Beatrice Elerdini il

La quotidianità dei nostri tempi è estremamente faticosa, poco alla volta stress e ansia diventano compagni indesiderati delle nostre giornate. Come fare per riprendere fiato, per ritrovare la serenità perduta?

Lo yoga in questo può essere di grande aiuto: combinare la respirazione diaframmatica profonda con alcuni movimenti specifici, vi rimetterà in carreggiata. Attenzione, non si tratta di riprendere il controllo, ma di imparare a gestire le emozioni e le pressioni che arrivano dal mondo circostante. Attraverso il respiro in sinergia con le diverse posizioni yoga, imparerete a osservare i problemi e le angosce quotidiane 'da fuori', in maniera quindi più distaccata e obiettiva: ciò significa diventare più consapevoli di se stessi e capaci di allontanare lo stress dalla propria mente e dal proprio corpo.

Avete mai praticato yoga? Vediamo di seguito una serie di posizioni, dette anche Asana, che vi consentiranno di avvicinarvi a questa disciplina e nel contempo di gestire ansia e stress. Per rendere l'atmosfera intorno a voi più idonea alla pratica dello yoga, spegnete le luci e cercate di ridurre a zero i rumori:

Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi

Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi

Partiamo dal semplice piegamento in avanti, in posizione eretta. Si tratta dell'asana di base, quello da cui nascono tutti gli altri piegamenti in avanti. Per realizzarla dovrete piegarvi completamente fino ad abbracciare le gambe. Ha un notevole effetto calmante sulla mente.

Adho Mukha Svanasana, il cane a testa in giù

 Adho Mukha Svanasana, il cane a testa in giù

L'asana del cane a testa in giù è utile per rallentare il battito cardiaco e diminuire quindi il carico di stress. Per riprodurla vi basterà disegnare con il corpo e il pavimento un triangolo.

Marjariasana, la posizione del gatto

Marjariasana, la posizione del gatto 

L'asana del gatto è una posizione diversa dalle precedenti, si compone infatti di due movimenti: con l'ispirazione inarcate la schiena verso il basso e guardate verso l'alto, durante l'espirazione invece inarcate la schiena verso l'alto e guardate in basso. E' un ottimo rimedio contro lo stress.

Balasana, la posizione del bambino

Balasana, la posizione del bambino

L'asana del bambino è senza dubbio una delle posizioni più rilassanti: in ginocchio, appoggiate le braccia lungo il corpo e il viso a terra. Mantenendo questa postura per qualche minuto avvertirete una sensazione di forte benessere che coinvolgerà mente e corpo.

Savasana, la posizione del cadavere

 Savasana, la posizione del cadavere

Infine, chiudete la vostra sezione di yoga antistress con l'asana del cadavere. Vi sembrerà banale, ma in realtà produce notevoli benefici. Sdraiati completamente a terra, supini, con gli occhi chiusi, potrete sentire al meglio il movimento del vostro respiro e la frequenza dei battiti del vostro cuore. Modulate l'ispirazione e l'espirazione, vi accorgerete di quanto sia possibile ridurre gli atti respiratori. Perché ricordate sempre: respiro lento, minore stress e senso di ansia.

Se vi siete trovati bene con questa sessione di yoga, mi raccomando, continuate a seguirci, perché ve ne proporremo altre per ogni tipo di esigenza!

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati