Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Gong Terapia: guarire con il suono

Pubblicato da Eleonora Ornella Morolli il

Gong da tavoloIl Gong è lo strumento più antico e risonante che si conosca, che gli sciamani usavano già 4000 anni fa per il suo potere straordinario di trasformazione. Il suo suono non lascia mai indifferenti, tocca corde profonde, produce una gamma di suoni armonici e sovratoni (un suono fondamentale dal quale si dipartono altri più acuti che sono in relazione armonica tra loro) con una sonorità che perdura per lungo tempo spandendosi per tutto l’ambiente, cambiandone la vibrazione. Ascoltarlo è un’occasione unica per riequilibrare le energie che compongono la totalità della nostra persona, perché anche noi, come tutto l’universo, siamo fatti di vibrazioni.

È uno strumento formato da un piatto circolare di metallo o rame, originario della Cina, dove veniva spesso utilizzato in occasione di feste, danze, balli, rituali. Questo strumento, molto impiegato anche dagli sciamani a fini terapeutici, unisce in se stesso diversi elementi: Terra per la presenza del metallo, Fuoco e Aria che colano il bronzo, Acqua che raffredda il metallo.

Di certo, il suono del Gong è estremamente potente, molto particolare, unico; è uno strumento musicale idiofono, ovvero il suo suono è prodotto dalla vibrazione del corpo stesso dello strumento, mentre il suo uso più straordinario, risiede nel grande potere della sua vibrazione: un potere di trasformazione, di guarigione e di elevazione spirituale.

Gong da tavoloLa vibrazione del Gong aiuta chi pratica yoga a entrare in uno stato spontaneo di meditazione profonda e ha numerosi e profondi effetti sul corpo fisico e sulle energie del corpo sottile: 1. Rimuove i blocchi e libera le nadi, i canali energetici in cui scorre il prana. 2. Permette al prana (il principio universale della vita) di scorrere liberamente, aumenta l’energia vitale e stimola i processi di autoguarigione. 3. Gli schemi di frequenza del suono del Gong entrano in risonanza con la frequenza sonora caratteristica di ogni singolo chakra, facendoli vibrare nella risonanza per loro ottimale, riallineandoli e liberandoli da eventuali blocchi.

In particolare, il Gong agisce con grande efficacia sul sesto e sul settimo chakra, sulle ghiandole pituitaria e pineale a essi collegate, e sul sistema parasimpatico, una parte del sistema nervoso che presiede alle funzioni corporee involontarie e stimola la quiete, il rilassamento, il riposo, la digestione e l’immagazzinamento di energia. Per questo il gong è uno strumento prezioso e ideale per aiutare la meditazione.

Ricerche, seminari e sessioni di terapia con il Gong hanno rilevato, sul piano fisico, un’efficacia nell’alleviare dolori al collo, emicrania, mal di testa, problemi mestruali, distorsioni della caviglia. L’onda sonora di bassa frequenza del gong avvolge l’ascoltatore in un vero e proprio “massaggio sonoro” dai molteplici benefici – naturalmente a patto che il gong sia uno strumento di grandi dimensioni suonato dal vivo, nelle vicinanze dell’ascoltatore.

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati