Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Incensi naturali per la meditazione: quali sono i migliori e come usarli

Pubblicato da Beatrice Elerdini il

incensi per la meditazione

Avete mai provato a bruciare degli incensi mentre stavate praticando la meditazione buddista? Per raggiungere un buono stato di concentrazione è fondamentale avere cura di creare l'ambiente giusto, soprattutto se siete principianti. E' importante ad esempio che la stanza in cui vi posizionerete a meditare sia confortevole, rilassante, silenziosa e non troppo illuminata. In buona sostanza deve essere in armonia con la vostra anima. Utilizzare degli incensi da bruciare può essere un'ottima idea.

L'incenso è legato al mondo della meditazione sin dall'antichità: nasce nell'antico Egitto, ha avuto grande diffusione in Grecia durante l'età classica, per poi approdare in Oriente dove è stato consacrato a tutti gli effetti come un elemento conciliante della meditazione buddista.   

Avete mai provato a osservare un bastoncino d'incenso che brucia? E' incredibilmente rilassante vedere i disegni creati nell'aria dal fumo e respirarne la fragranza. 

Scopriamo quali sono tutti i benefici degli incensi, quali sono i migliori e anche come utilizzarli. 

 

Bruciare gli incensi: i benefici per la mente

A confermare i benefici prodotti degli incensi sulla nostra mente è anche la scienza. Uno studio condotto da un team internazionale di ricercatori ha dimostrato che i bastoncini di incenso che bruciano attivano alcuni canali ionici nel cervello capaci di alleviare l'ansia e la depressione.

I benefici dell'incenso sono ben noti anche ai monaci e alle figure spirituali tipicamente orientali. Le proprietà di queste fragranze sono incredibili, alcune sono addirittura in grado di rallentare la frequenza cardiaca, rilassare i muscoli, favorendo quindi il processo meditativo.

 

 i migliori incensi per la meditazione

I migliori incensi da meditazione

La parola 'incenso', in greco significava 'acceso', in senso più ampio stava ad a indicare qualsiasi sostanza capace di rilasciare un profumo intenso se bruciata. Quali sono attualmente gli incensi migliori, quelli che favoriscono maggiormente lo stato meditativo? Scopriamoli insieme.

Sandalo: è una fragranza inconfondibile, quella che chiunque abbia visitato un tempio buddhista ricorda perfettamente. E' l'incenso ideale per indurre uno stato di calma e relax. Provate ad accendere un bastoncino prima di andare a dormire nelle stanze dove siete soliti trascorrere la serata, il vostro stato d'animo ve ne sarà grato!

Gelsomino: anche questo incenso è un ottimo alleato per chi è in cerca di serenità. Ha notevoli doti calmanti e contribuisce ad alleviare i sintomi della depressione.  

Lavanda: questo incenso oltre ad avere un profumo inconfondibile e particolarmente gradevole, è molto valido per alleviare lo stress e rilassare mente e corpo, ad esempio dopo una dura giornata di lavoro. E' molto utile anche per favorire il sonno. Se soffrite di insonnia, provatelo, non potrete più farne a meno!

Citronella: se vi piacciono le note agrumate, questo è l'incenso che fa al caso vostro. La sua fragranza allevierà le vostre tensioni e saprà donarvi una buona dose di energia.

 

Come usare gli incensi da meditazione

Ora che conoscete gli incensi migliori e i benefici che regalano al nostro spirito, non vi resta che sapere come utilizzarli al meglio. In realtà è tutto molto semplice. Vi basterà prendere un paio di bastoncini e accenderli con un accendino o direttamente sul fuoco della cucina a gas. Ora potete quindi posizionarli sul vostro porta incensi, che potrà essere di ceramica o di legno (ce n'è davvero per tutti i gusti).

Buona meditazione!

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati