Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Le sfere cinesi Qi Gong per rafforzare mente e spirito

Pubblicato da Eleonora Ornella Morolli il

Questo tipo di sfere vengono chiamate “Boading Jianshen Qiu”. Boading è il nome della città da cui si presume abbiano origine, Jian che nella lingua cinese significa “rafforzare, irrobustire”, Shen che vuol dire “vita, corpo” e Qiu che significa “globo, sfera”. Vengono usate in Cina per eseguire esercizi con le mani utili per rafforzare tutto l’organismo.

Le sfere cinesi Qi Gong

Origini

Si pensa che fu l’imperatore Jia Jing nel XVI secolo, che ordinò lo studio di queste sfere della salute. Nonostante appaia come un gioco girare le sfere metalliche nei palmi della propria mano, è in realtà una specie di tecnica di guarigione.

L'energia vitale che scorre nei nostri corpi si chiama Qi. Questa energia viene incanalata attraverso i meridiani, canali energetici all'interno del nostro corpo; questi sono collegati con gli organi e i sensi. Nel palmo delle mani ci sono anche punti energetici, e girando le palline nelle nostre mani, questi punti vengono stimolati, e l'energia rilasciata fluisce attraverso i meridiani a tutte le parti del corpo.

Come sono realizzate? Anticamente venivano forgiate a mano in ferro, acciaio e rame ma venivano lavorate anche con altri materiali come legno e pietra. Ai giorni nostri la produzione è industrializzata, producendole con varie leghe metalliche, e le sfere, cave al loro interno, ne contengono una più piccola producendo così il caratteristico suono di “campanellino” durante l’esecuzione degli esercizi.

Le sfere cinesi Qi Gong

Come si usano? Per migliorare il benessere, aumentare la vitalità e mantenere una buona efficienza dell’arto superiore, si impiegano sfere piene o cave, che vengono fatte ruotare nei palmi delle mani, in senso orario e/o antiorario. Si possono anche far ruotare nel palmo di una mano utilizzando le dita dell’altra mano, oppure si possono eseguire esercizi più complessi e articolati, utilizzando le sole dita e una o più sfere.

Questa pratica porta ad irrobustire la muscolatura delle mani e degli avambracci e consente una mobilizzazione, sia attiva sia passiva, delle articolazioni delle mani e dei polsi, inoltre il loro suono è utile, per distrarre la mente dai problemi quotidiani, consentendo un rilassamento profondo. 

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati