Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Mangia come un Buddista in 7 semplici passi

Pubblicato da Eleonora Ornella Morolli il

Trascorrendo qualche giorno in un centro di ritiro buddista, è più semplice e veloce capire come fare un cambio di abitudini sane per la propria vita e il proprio corpo, partendo proprio dall’alimentazioni. Siccome non è sempre possibile prendersi una settimana o due di tempo per sperimentare questi centri, vi abbiamo riportato delle linee guida che potete applicare tutti i giorni nella vita quotidiana, e cambiare così, quella che è diventata un’alimentazione sregolata e fatta sempre di fretta.   

  1. Mangia cibi vegetariani

Seguendo il precetto buddhista della non violenza a tutte le creature, i pasti sono tutti vegetariani. Non mangiare carne, latticini o uova per un po' di giorni vi farà rivivere pienamente il sapore di lenticchie, fagioli, zuppe, insalate e piatti a base di verdure.

Mangia come un Buddista in 7 semplici passi

  1. Segui un programma giornaliero

Segui una routine quotidiana per i tuoi pasti ogni giorno: colazione alle 8:45, pranzo alle 13 e cena alle 18:00. Avere un programma giornaliero prevedibile permette di pianificare la nostra giornata e regolare l'appetito. La cena fatta presto permette un lungo digiuno fino alla colazione del giorno dopo, ma il corpo si adattava rapidamente al ritmo.

  1. Niente spuntini

Nei centri di ritiro buddisti un cuoco prepara sempre pasti e non hai accesso alla cucina tra i pasti. Vengono però messe sempre a disposizione ciotole di frutta fresca disponibili per uno spuntino e un sacco di tè in ogni momento. A parte questo, niente spuntini.

  1. Lascia il dessert per un'occasione speciale

Durante un’intera settimana nei centri buddisti si mangia il riso due volte dopo cena, e le barrette di avena fatte in casa dopo che abbiamo fatto le pulizie durante l'ultimo giorno del ritiro. Zucchero e dolci sono molto limitati. Il dessert non è un evento quotidiano ma un'occasione speciale. Ma dopo un po' non ne senti nemmeno la mancanza scoprendo che il sapore di frutta e verdura diventa più vivace.

Mangia come un Buddista in 7 semplici passi

  1. Godetevi i pasti fatti in casa

Ogni pasto viene cucinato in casa, compreso pane appena sfornato, zuppe e casseruole. Di conseguenza, non c'è troppo sale, niente conservanti e i sapori sono freschi.

È importante aumentare lentamente il numero di pasti cucinati in casa, perché è molto più facile mangiare sano se si ha più controllo sul modo in cui il cibo è preparato. Inizia proprio dalla colazione.

  1. Mangia dopo la meditazione

Nei programmi al monastero, si medita prima della colazione, del pranzo e della cena. Ciò significa che rimani in uno stato calmo e rilassato prima dei pasti - una buona cosa, perché mangiare quando sei calmo aiuta la digestione. La maggior parte di noi non medita tre volte al giorno al di fuori di un'atmosfera di ritiro, ma è comunque bene fare qualche respiro profondo, avere un momento di gratitudine per il proprio pasto e mangiare in modo tranquillo e senza fretta.

  1. Mangia in silenzio

Mangia sempre senza la distrazione di radio, televisione o giornali. Amerai il silenzio durante la colazione, perché la mattina è un momento più riflessivo ed è bello iniziare la giornata in silenzio, senza chiacchiere. Se non hai mai condiviso un pasto in silenzio, dovresti provare questo, è una pratica potente.

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati