Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Meditazione: Tecniche e Benefici

Pubblicato da Beatrice Elerdini il

meditation

La meditazione, in senso generale, è una pratica che consente con l'esercizio continuo di raggiungere una maggior consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità fisiche e mentali. Negli ultimi anni è diventato un argomento molto dibattuto, in tanti provano ad avvicinarsi alla meditazione, ma poco dopo la maggior parte perde le speranze in preda alla confusione più totale. La meditazione infatti, non è una sola: esistono innumerevoli tecniche e diverse tipologie di benefici. Vediamo quindi di fare un po' di chiarezza. In questa mini guida sulla meditazione, ti racconteremo le origini delle principali tecniche e i benefici che offrono a mente e corpo.

 

Meditazione Zen (Zazen)

Iniziamo il nostro viaggio dalla classica meditazione buddista, seduta. L'elemento dominante di questa tecnica è il respiro: si sta seduti a gambe incrociate e ci si focalizza sul dinamismo degli atti respiratori. All'inizio, per mantenere la concentrazione, è possibile contare i respiri partendo dall'atto inspiratorio. E' una tecnica che risale al VI secolo d.C.. I benefici che offre sono una maggiore consapevolezza, capacità di osservazione e autocontrollo.

 

Meditazione Vipassana

La meditazione Vipassana, detta anche meditazione consapevole, si basa fondamentalmente sulla respirazione. Si pratica concentrando l'attenzione su un oggetto, materiale o immateriale e sui relativi movimenti. Anche questa tecnica risale al VI secolo e affonda le sue radici nel buddismo. Dona al soggetto una sorta di consapevolezza superiore, una visione del mondo e delle sue dinamiche più illuminata.

 

 

 

 mindfulness

Meditazione Mindfulness

La mindfulness (traduzione occidentale del termine buddista 'Sati', che significa essenzialmente 'consapevolezza') è una branchia della meditazione Vipassana. Si è sviluppata moltissimo nel mondo Occidentale negli anni '70. Sono diversi gli studi scientifici che hanno dimostrato nel tempo la sua efficacia su mente e corpo. Una delle figure di riferimento di questo tipo di meditazione è John Kabat-Zinn, che nel 1979 ha creato un programma mindfulness ad hoc per ridurre lo stress in un reparto medico dell’Università del Massachusetts. Ha avuto un tale successo che ancora oggi viene impiegato in diversi ospedali e cliniche americane e non solo. La Mindfulness si basa principalmente su 3 punti: osservare e non giudicare, il qui e ora, e la trasparenza emotiva, ovvero la capacità di analizzare le proprie azioni in maniera obiettiva, senza preconcetti. Ha il grande beneficio di donare al soggetto l'accettazione di se stessi, inoltre è in grado di ridurre nettamente il dolore e lo stress, attraverso la consapevolezza.

 

Meditazione Trascendentale 

La meditazione trascendentale è associata alla recitazione ripetitiva di un mantra. E' stata introdotta in India, nel 1955, grazie al maestro Maharishi Mahesh Yogi. In occidente è approdata tra gli anni '60 e '70. Il fondatore è diventato celebre in tutto il mondo per essere stato il punto di riferimento spirituale dei Beatles. Ha il potere di donare un grande senso di tranquillità, inoltre concede al soggetto una migliore intesa col mondo circostante. Attenzione però, c'è un solo modo per imparare a praticarla: affidarsi a uno degli istruttori autorizzati.

 

Ho’oponopono

La meditazione Ho’oponopono affonda le sue radici in un passato molto remoto. Originariamente era una pratica di guarigione hawaiana, che col tempo si è trasformata in una tecnica di meditazione. Si pratica recitando un mantra e viene utilizzata per curare e ricucire le ferite dell'anima. Inoltre si impiega per imparare a perdonare e ritrovare l'armonia con se stessi.

 

 

 

meditazione 

Meditazioni Yoga

Parliamo al plurale, perché lo Yoga in realtà racchiude diverse tecniche di meditazione, molto diverse tra loro. Per ritrovare le loro origini bisogna tornare indietro nel tempo, al 1700 aC. L'obiettivo massimo delle meditazioni Yoga è quello di raggiungere la più alta purificazione spirituale e conoscenza di sé. Ecco di seguito le principali tecniche:

- Meditazione del Terzo Occhio;

- Meditazione Chakra;

- Meditazione visivia;

- Meditazione Kundalini.

- Yoga Kriya;

- Nada Yoga;

- Tantra;

- Pranayama.

 

LA MEDITAZIONE: IL CONSIGLIO PER I PRINCIPIANTI

Dopo tutto quello che hai letto ti sembra 'troppo' per te e ti senti demoralizzato? Se non sai da che parte iniziare, intanto rilassati. Il punto di partenza per qualsiasi tecnica è il respiro. In greco antico si dice 'πνεῦμα' (pneuma), e non significa soltanto respiro, ma anche 'soffio vitale'. Ebbene è proprio da questo gesto involontario che nasce la vita e l'energia che ci animano. Parti da questo concetto e poco alla volta arriverai in alto.

Amici viaggiatori dell'anima, se volete saperne di più, continuate a seguirci e se avete domande, non esitate a contattarci!

1 commento


  • Sito bellissimo, appena scoperto,ho appena visionato i vostri prodotti,alla sola vista mi sono rilassata, avete uns nuova cliente!!!!🥰

    Giovanna il

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati