Sconto del 10% sul primo ordine! Spedizione GRATUITA per acquisti superiori a 35€!



Shungite: proprietà, benefici e utilizzi della pietra di carbonio

Pubblicato da Beatrice Elerdini il

 

Avete mai sentito nominare la shungite? Sono in molti ancora a non conoscere questa pietra nera come la pece e dalle numerose proprietà. In particolare in Europa non ha raggiunto una grande fama, mentre in Russia, dove principalmente viene estratta, è molto nota e utilizzata anche in cristalloterapia. Vediamo dunque un po' di storia della shungite, quali sono i benefici che offre a mente e corpo, e come utilizzarla.

 

Shungite: tra storia e mito

Il nome Shungite deriva dal nome del villaggio in Russia, Shunga, in cui la pietra è stata scoperta nel XVII secolo. In quelle terre lontane la storia della shungite si mescola con la leggenda.

Si narra che lo zar Pietro amasse bere l’acqua rimanente dall'infusione della shungite: secondo il sovrano era molto ricca di minerali. Pare fosse proprio questa la ragione dei suoi frequenti viaggi in Russia.

Dall'interesse dello zar per questa pietra è nata la sua fama in quella parte di mondo. Attualmente in Russia sono molti i siti di estrazione di shungite, soprattutto nelle zone a intensa attività vulcanica e in quelle dove un tempo sorgevano miniere di carbone. Le alte temperature presenti a grande profondità nella terra sembrano agevolare la formazione della shungite più pura.

 La Russia non è comunque la sola a possedere questa pietra, è presente anche in Austria, India e Africa anche se in quantità nettamente inferiori.

 Secondo altre fonti la shungite nera veniva utilizzata a scopi terapeutici già nel XVII e XVIII secolo.

 

La struttura della shungite

La shungite è costituita per il 98% da carbonio. E' estremamente simile al carbone, ma a differenziarla al suo interno ci sono delle molecole particolari chiamate fullereni. In natura sono raramente individuabili, attualmente la shungite è l'unico minerale conosciuto che possiede i fullereni nella sua composizione chimica.

 

Proprietà e benefici della shungite

La shungite, come abbiamo detto in apertura, è una pietra dalle molteplici proprietà. Oltre ad avere un potente potere antiossidante, contrasta infatti i radicali liberi, aiuta a proteggere dalle onde elettromagnetiche. Ma non finisce qui, la shungite agisce anche come:

 - Ansiolitico: utile per le persone nervose o stressate. E' utile anche per recuperare il sonno perduto;

- Antinfiammatorio: è utile per diminuire il mal di testa, i dolori reumatici e il mal di schiena;

- Disinfettante: efficace anche per trattare l'acne;

- Effetto purificante e protettivo.

E' importante sottolineare che questa pietra può non essere adatta ad alcune persone: è infatti controindicata per chi soffre di tumore, benigno o maligno e malattie cardiovascolari.

 

Come utilizzare la shungite

  

Ponete una piramide o una sfera vicino alla televisione, oppure al computer o ancora al forno a microonde, ridurrà l'impatto delle onde elettromagnetiche sul vostro corpo.

 

Posizionate un ciondolo sulla fronte, ridurrà il mal di testa, gli stati d'ansia e lo stress.

 

Posizionate un ciondolo sulla parte del corpo dolente, allevierà la sensazione dolorosa.

 

Prendete una piramide tra le mani faciliterà il radicamento a terra, durante la pratica meditativa.

 

Indossate ciondoli o braccialetti e otterrete benefici generalizzati in maniera costante nel tempo. Utilizzando un bracciale, stimolerete costantemente il primo chakra, che favorirà il vostro radicamento nel presente. Se invece indossate una collana, lavorerà sulla vostra stabilità spirituale ed emotiva.

 

Beatrice Elerdini

 

Se vi è piaciuto il nostro articolo, continuate a seguirci su:

Winja.it

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati